Ma Domani Farà Giorno

17.00

Quantity:

Categoria:

Descrizione

Collana: Reprint

Titolo: MA DOMANI FARÀ GIORNO

Autore: Teresa Noce

Formato: 13×21

Allestimento: Brossura

Pagine: 304

Prezzo: € 17,00

ISBN: 978-88-99857-41-7

Settore: memoria, politica, guerra, prigionia

Promozione: Emme Promozione

Distribuzione: Messaggerie Libri

 

Queste pagine non sono fuori tempo, tanto meno ai perturbati giorni d’oggi. Sono pagine destinate ad un pubblico giovane e nuovo che ignora magari pagine amare e dolorose della storia”. (dalla prefazione di Pietro Nenni alla prima edizione di Ma domani farà giorno, Cultura Nuova, 1952).

Pagine che, nella narrazione di Teresa Noce – partigiana, combattente nella Guerra Civile di Spagna, deportata, deputata all’Assemblea Costituente – nota con il nome da clandestina di ‘Estella’ – si aprono con queste parole: “Una nebbia umida e appiccicaticcia scende sulla grande città. Passano rari gli autobus, carichi di gente. Non c’è più benzina per i francesi. Ma i pesanti autocarri tedeschi rombano da padroni sull’asfalto parigino”.

Inizia da qui il lungo e doloroso percorso di Giovanna Pinelli, nata Fanucci (alter ego di Teresa Noce), attraverso le prigioni di Daladier e di Petain, il campo di concentramento della Roquette e, in crescendo, quelli della morte di Ravensbuck e Holleischen.

Doccia, rasatura di pube e ascelle. Rasatura del capo. E la fame, i soprusi e le umiliazioni dei carcerieri e delle carceriere dei Lager: “Disperarsi? No! Qui vogliono che abdichiamo alla nostra dignità, non vogliono solo ucciderci, vogliono il nostro spirito la nostra anima, ma noi possiamo, noi dobbiamo impedirlo… i forni crematori, le camere a gas possono essere impotenti di fronte alla nostra volontà di difendere la nostra personalità umana”.

Reviews

There are no reviews yet.

Be the first to review “Ma Domani Farà Giorno”