L’INDUSTRIA DEI SENSI

18.00

Quantity:

Categoria:

Descrizione

Collana: La Transizione

Titolo: L’INDUSTRIA DEI SENSI

Autore: Sergio Bellucci

Prefazione: Alberto Abruzzese

Postfazione: Giorgio Galli

Formato: 13×21

Allestimento: Brossura

Pagine: 320

Prezzo: € 18,00

ISBN: 978-88-99857-44-8

Settore: Comunicazione, mass media, politica,
nuove tecnologie

Distribuzione: Messaggerie Libri

 

Una industria di nuovo tipo si è affermata nel ‘900 e ha cambiato l’intera storia umana. È un ciclo industriale che lavora in permanenza alla costruzione del senso della vita, costruendo il consenso politico necessario. L’industria di senso rompe i millenari rapporti di costruzione etico-morale delle società, marginalizza le strutture sociali e politiche con una ideologia autonoma ed entra in diretta concorrenza con le strutture culturali e religiose dei territori che invade.
Il testo parte dalla ricostruzione del ruolo delle tecnologie della comunicazione nella storia umana; ricostruisce il ruolo della scrittura nella storia fino alla affermazione dei mass media del ’900 e del web. È nel passaggio della crisi del ’29 negli USA che emerge il primo nocciolo dell’Industria di senso, la modalità di funzionamento della comunicazione di massa di tipo commerciale che in pochi decenni conquisterà il mondo e ne condizionerà definitivamente il suo sviluppo. Descrive il ruolo dell’Italia e della politica italiana nella sua affermazione in Europa.
La possibile uscita dalla tenaglia è indicata nel libro attraverso la costruzione di un nuovo modello di stato sociale: Il welfare delle relazioni.
Il testo – primo volume della nuova collana La Transizione – è arricchito da una prefazione del mediologo Alberto Abruzzese e da una post-fazione del politologo Giorgio Galli.

Sergio Bellucci, scrittore e giornalista, è stato Presidente del quotidiano Liberazione e ha diretto il quotidiano Terra. Collabora con diverse testate: Moondo, Jobnews, The International Post, FliMagazine. Fondatore e Vicepresidente di Smartlabs, azienda specializzata in Intelligenza Artificiale, Big Data, Blockchain, È autore di diversi saggi e monografie tra le quali E-work. Lavoro, rete, innovazione (DeriveApprodi, 2005), Lo Spettro del Capitale. Per una critica dell’economia della conoscenza scritto con il fisico Marcello Cini (Codice Edizioni, 2009) e Green Economy Lazio (Sandro Teti Editore, 2017).